fbpx

A lezione di insertaggio del Peperone di Senise IGP

Il prodotto del mese: Cuore di carciofo
16 Luglio 2020
Diamo il benvenuto al principe delle spezie made in Basilicata: l’origano del Pollino
2 Novembre 2020

La produzione e la lavorazione del Peperone di Senise IGP seguono una tradizione lunga centinaia di anni che si è consolidata al punto da regalarci il prodotto che apprezziamo tantissimo sulle nostre tavole. Questa tradizione è legata alle tecniche che si sono tramandate di generazione in generazione dai contadini di Senise. Se oggi abbiamo il piacere di gustare un prodotto così speciale dal punto di vista organolettico lo dobbiamo a loro.

A tal proposito, ora scoprirai insieme a noi come si produce una serta di peperoni a regola d’arte. Se non ne fossi ancora a conoscenza, la serta non è altro che la “collana” di peperoni uniti da uno spago e pronta ad essere essiccata.

Le fasi:

1. Selezionare il prodotto migliore, attendendo la piena maturazione;
2. Lasciar riposare le bacche per 2/3 giorni; tale processo faciliterà il processo di insertaggio in quanto renderà il peduncolo meno duro;
3. Infilare i peduncoli lungo lo spago, disponendoli a spirale angolata, l’una rispetto alla successiva;
4. Far riposare le serte in locali adibiti all’essiccazione, ben areati.

Oltre alle classiche fasi di lavorazione, noi di Masseria Agricola Buongiorno abbiamo un ingrediente segreto: effettuiamo ogni passaggio con cura e attenzione. Solo così riusciamo ad ottenere un prodotto di ottima qualità.

Provare per credere!